MENU
giulia-professione

Scopriamo un po’ di più sulla Ghost Hunter Giulia!

3puntata

Anticipazioni sulla 3° puntata in onda oggi alle 15.50!

gianluca

30 ottobre 2015 Comments (0) Views: 1444 News

Il vincitore della 2° puntata, Gianluca Magli parla un po’ di sé in questa intervista!

Gianluca Magli è uno studente di scienze investigative e ha 24 anni. Ha sfidato e battuto Giulia Macchi durante la seconda puntata di “Chi Guida Meglio?”. E’ sempre impegnato tra studio, lavoro e voglia di realizzare i suoi sogni, senza dimenticare la sua passione principale: lo sport.

Il tuo stile di guida, che tipo di guidatore sei?
Direi che si è visto durante la puntata ma, comunque, penso che la parola giusta sia “prudente”. 

Per te guidare è…
parte di me.

Cosa non può mancare nella tua macchina?
La musica

La tua macchina preferita?
Non ho proprio una macchina preferita ma amo le auto sportive.

La tua patente. Un aneddoto che ricordi col sorriso.
La vera curiosità è che sono stato bocciato all’esame scritto, quello teorico. Ho fatto ben sei errori ma non ricordo quali. Invece alla pratica sono stato promosso con soltanto una guida alle spalle.

Che musica ascolti in macchina?
Non ho un genere musicale preferito. Amo variare e delle volte ascoltare la radio che fa molto compagnia.

Cosa ti ha spinto a partecipare al programma “Chi guida meglio?”
Ero curioso di fare un corso di guida sicura.  

Cosa ti è piaciuto particolarmente del programma?
Direi la giornata in sé, le riprese, le prove. L’area che abbiamo respirato in gruppo.  

Cosa hai imparato da questa esperienza?
Che spesso pensiamo di saper guidare e invece guidare è proprio un’altra cosa.  

Un errore che facevi e che, dopo aver partecipato al programma, non fai più.
Adesso allaccio sempre la cintura.

Qual è il ricordo che ti porterai dietro per sempre da questo programma?
Le risate durante le riprese del programma.

Cosa pensi del tuo avversario, Giulia Macchi?
E’ fortissima, simpatica e ha un modo di fare molto particolare, oltreché una vita interessante.

Cosa ti ha portato a vincere, secondo te?
Nonostante la mia giovane età, credo che sia stata determinante la mia esperienza alla guida. Tra la donna e il motore ci può essere amore, questo sì. Ma tra uomo e motore il rapporto è forse più immediato, almeno lo è per me. Un uomo può amare le scarpe quanto vuole ma non avrà mai un armadio pieno di scarpe.

Quale prova ti è piaciuta di più?
Quella su fondo bagnato. Molto utile perché può capitare anche nella vita reale.

Un consiglio che ti senti di dare a chi si deve mettere alla guida.
Assolutamente di fare un corso di guida sicura perché non si finisce mai di imparare.  

Raccontaci di te: chi sei, cosa fai nella vita?
Sono uno studente di scienze investigative, ho una guida tranquilla e non ho fobie. Amo le autovetture grazie alla passione che mi ha trasmesso mio papà. Sono single e vorrei realizzazione tutti gli aspetti importanti della mia vita. Ah, sono molto pragmatico.

Le tue passioni?
Come dicevo, le auto, sicuramente, ma anche gli sport in generale. Amo il calcio e il tennis, in particolare.

Il tuo sogno nel cassetto.
Ne ho tantissimi e non li dico perché altrimenti non si avverano.

Una curiosità su di te che ti piacerebbe raccontarci.
Nonostante io abbia 24 anni e sia nel pieno del periodo social non sono sempre connesso con facebook, whatsapp e cose di questo genere.   

Il tuo motto
Vincere, vincere, vincere.  

Comments are closed.