MENU
franchigia-cover

Zero Franchigia: come azzerare i costi della franchigia

5-consigli-risparmio-rc-auto1

5 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto

interstare-polizza

11 dicembre 2015 Comments (0) Views: 8219 Assicurazioni Auto

Intestare l’assicurazione ad una persona diversa dal proprietario conviene?

Per chi stipula una assicurazione auto spesso il metro di selezione delle offerte è il premio assicurativo. Non sempre però le strategie di risparmio sono così efficaci come potrebbero apparire. Cosa succede, ad esempio, quando la polizza è intestata ad una persona diversa dal proprietario? Come cambia la classe di merito?

Dal punto di vista normativo è lecito intestare la polizza ad un soggetto diverso dal proprietario, tuttavia non tutte le società assicuratrici lo consentono. È una pratica introdotta nella prospettiva di un risparmio, più presunto che effettivo.

La ricerca di questo genere di espedienti è determinata anche dagli aumenti che si verificano nelle regioni ritenute più a rischio di sinistri, che fanno lievitare, oltre il limite della sostenibilità, il premio dell’RC auto. L’automobilista che non gode di una buona classe di merito intesta quindi la polizza auto ad una persona differente sperando di fruire dei benefici del bonus malus di quest’ultima. Lo scopo è evidente: spuntare un premio più competitivo. Ma le cose stanno davvero così?

Questo stratagemma deve fare i conti con le normative vigenti e con i pronunciamenti della Cassazione. Nel 2011 la Suprema Corte ha infatti respinto il ricorso di un consumatore che pretendeva di assicurare l’automobile di un parente usufruendo della propria classe di merito, poiché conducente abituale del mezzo.

La sentenza ha istituito quindi il principio che, qualora la polizza auto sia intestata ad un soggetto diverso dal proprietario, il titolare dell’assicurazione dovrà pagare un premio calcolato considerando la classe di merito del proprietario stesso.

Se hai un veicolo e pensi di farlo assicurare ad un’altra persona, sappi che non cambierà nulla in merito al bonus malus, anche se si tratta di una possibilità di cui puoi usufruire nel pieno rispetto della legge. L’intestatario dell’assicurazione può cambiare ogni anno, come ricordato dall’ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), sempre a condizione che la classe di merito sia quella del proprietario.

 

Fonte: Comparameglio.it

Tag:

Comments are closed.