MENU
Manutenzione del veicolo: cosa è importante sapere

Manutenzione del veicolo: cosa è importante sapere

corretta-manutenzione-01

29 ottobre 2015 Comments (0) Views: 1487 Manutenzione auto

Più chilometri, meno consumi: i vantaggi di una corretta manutenzione

Grazie a una corretta manutenzione dell’auto, aumentano i chilometri che si possono percorrere mentre diminuiscono consumi e rischi di incidente. Tanti vantaggi che passano da pochi, ma regolari controlli. Quali sono e a chi rivolgersi? Scopriamo l’importanza delle attività di manutenzione per una guida sicura.

Chi è attento a questo tema non può infatti ignorare la corretta manutenzione dell’auto, da ciò dipende la propria sicurezza e quella degli altri automobilisti. Il punto di partenza per sapere quali interventi eseguire è costituito dal libretto di uso e manutenzione: qui sono indicate le pratiche manutentive in rapporto al modello.

Conviene rivolgersi esclusivamente alle officine che operano nel rispetto della normativa vigente e del Codice del Consumo. Solo queste consentono di avere la massima sicurezza e tutte le tutele previste per legge, inclusa la garanzia di 2 anni sui ricambi e 1 anno sulla manodopera.

Pur variando da modello a modello, vi sono alcuni controlli periodici essenziali:

  • Pressione degli pneumatici. Andrebbe verificata ogni due settimane e permette di ridurre i consumi di carburante, disporre di una migliore tenuta di strada e preservare dall’usura lo pneumatico. È importante che il controllo della pressione si realizzi quando le gomme sono fredde, tenendo conto del carico che il veicolo dovrà sostenere.
  • Olio motore. Anche questo è un controllo piuttosto semplice, da svolgere circa ogni mille chilometri. È sufficiente estrarre l’astina e accertarsi sul livello dell’olio, che deve collocarsi tra il limite massimo e quello minimo. In alcune circostanze può essere sufficiente un riabbocco, ma mediamente ogni 15mila chilometri va eseguito il cambio dell’olio. Chilometraggio che può raddoppiare per le auto diesel più recenti.
  • Freni. Per garantire la massima sicurezza a bordo, l’automobilista è chiamato ad appurare il livello del liquido dell’impianto frenante almeno due volte all’anno (se le prestazioni della frenata dovessero ridursi, conviene anticipare il check-up dell’auto). Tra i freni ricordiamo anche il freno a mano, che va sottoposto a manutenzione almeno una volta all’anno.
  • Luci. Sono uno dei presidi essenziali per la sicurezza. Le luci non possono che funzionare perfettamente. La manutenzione, nella maggior parte dei casi, può essere condotta autonomamente da parte dell’automobilista (è sufficiente seguire le indicazioni riportate sul libretto di istruzioni).

Se il tema della sicurezza a bordo ti interessa e vuoi scoprirne ogni dettaglio, segui i nostri prossimi approfondimenti.

Comments are closed.